Il Clientelismo

corruzione

Il Clientelismo, strumento politico, identifica l’azione di colui che sfruttando un precisa esigenza, necessità, stato di indigenza ed attraverso promesse ottiene voti. Il fondamento base di questa “strategia” politica è vile e vigliacca perché si agevola della sofferenza del cittadino avanzando sicurezze attraverso parole che mai troveranno conferma nella realtà. In zone in cui il lavoro è divenuta chimera e leggenda produce una forza inaudita che sospinge il meno meritevole verso la poltrona agognata, la stessa che sarà utilizzata per raggiungere il personale benessere, perché chi costruisce sopra le sventure altrui in se non conserva neanche un briciolo di onestà.

Mai dimenticare come la promessa di un posto di lavoro sia offesa, perché il dare un voto, oppure anche dieci non consentirà di ottenerlo, se fossero vere le promesse dei politici per trovare concretezza basterebbe andare una sola volta a votare il Parlamento perché tutti in Italia possano ottenere tale manna dal cielo. Ogni politico promette centinaia, o persino migliaia, di posti di lavoro, il cittadino mosso dalla necessità e dal bisogno concede il suo voto per poi ritrovarsi senza nulla nelle mani, ed anzi se una volta veniva ricevuto nella sede politica dopo la chiamata alle urne è sicuro che non troverò niente ad attenderlo oltre scuse e giustificazioni. Personalmente ho veduto cosa significa il Clientelismo, ma non sulla base politica, bensì l’effetto che ha sulla gente, la speranza che dopo le elezioni ed il voto dato alla persona con la larga bocca otterranno finalmente il lavoro.

Si riempiono sogni che poi si frantumano nel nulla, con un maggiore sconforto ed anche disperazione ad incupire la loro vita. Sono arrivati a donare buste con cibo in cambio di voti, ma erano forniture europee, le stesse che dovevano essere distribuite a prescindere, divenute invece scorte di magazzino da usare come appoggio alla campagna elettorale. Non sono i cittadini il male del Clientelismo, sono coloro che si avvantaggiano del bisogno altrui tramutandolo nella loro fortuna. Qui di seguito ho recuperato da Youtube alcuni video sulla trasmissione EXIT nella quale furono mandati in onda i servizi riguardanti le votazioni tenutesi a Catania per la nomina del Presidente della Regione, forse la qualità non è la migliore, ma possono rendere chiara l’idea di come siano i catanesi prede delle promesse costruite sulle loro speranze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *