Hillaty Clinton, nuovi attacchi informatici

putin-clinton

WASHINGTON – Seguitano gli attacchi telematici ai computer della campagna elettorale di Hillary Clinton. Venerdì 29 Luglio l’ultimo attacco che, secondo le fonti interne, sono riconducibili al Governo Russo. L’attacco arriva dopo la conclusione della Convention Nazionale dei Democratici, ad oggi sono state rubate parecchie email riportanti notizie ed indiscrezioni, nonché rilevazioni ritenute esplosive. La divisione della sicurezza nazionale del Dipartimento di Giustizia ha aperto le indagini su tali attacchi e l’FBI ha messo in guardo la candidata alla Casa Bianca Hillary Clinton che è stata presa di mira dagli hacker. Ma Clinton non ha collaborato completamente con l’agenzia federale, poiché è presente una lunga indagine sull’uso della candidata di un server esterno per l’invio di email, proprio quando era Segretario di Stato.

L’entourage della Clinton avvisa che i sistemi informatici sono sotto revisione e che non avverranno altri furti d’informazione. Un esperto di sicurezza informatica è stato assunto come consulente per tutelare la campagna elettorale. Intanto molti puntano il dito contro Trump e Putin affermando che esiste un tacito accordo secondo il quale sono d’accordo su come agire in Medio Oriente per i problemi presenti e come tale la Russia aspira alla nomina del candidato Repubblicano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *