Siria, distrutto il forno umanitario da un missile, Foto e Video

Realizzato grazie all’intervento di Amici dei Bambini in partnership con l’Associazione Syrian Children Relier, un panificio nella città di Bennish è stato distrutto colpa un raid aereo. Un missile ha cancellato la fatica di anni d’impegno ed investimento per consentire alle famiglie di questa città di accedere ad uno dei beni di consumo più diffusi.

Quello era l’unico panificio della città, aperto nel Gennaio del 2015 fornendo a 600 famiglie bisognose il pane, ricevendo l’acclamazione della popolazione con festeggiamenti per l’apertura. La gestione era affidata al volontariato di Goth, ma il 22 luglio un raid aereo ha sferrato missili terra-aria di precisione che hanno danneggiato l’edificio dove si trovava l’attività. Due persone hanno perso la vita nel forno umanitario. La onlus ha spiegato : «Durante l’intero arco del progetto, Ai.Bi. ha fornito il supporto essenziale all’operatività della panetteria attraverso l’acquisto e la consegna della farina e dei relativi ingredienti necessari alla cottura del pane, nonché tramite la fornitura di gasolio per il funzionamento del generatore che alimenta i macchinari. In media, la produzione giornaliera si è assestata sulle due tonnellate». La Ai.Bi. e Syrian Children Relief si erano premurate, per ragioni di sicurezza, di consegnare il pane in precisi punti di distribuzione, con lo scopo di scongiurare pericolosi assembramenti di persone. Tuttavia è bastato un missile a distruggere quel sogno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *