Una giovane inglese donna tenuta prigioniera dal padre in Arabia Saudita

amina-al-jeffery

Amina Al-Jeffery,

Amina Al-Jeffery, 21 anni, ha la doppia cittadinanza, britannica e araba, attualmente viene trattenuto contro la sua volontà dal padre in Arabia Saudita. Dice il genitore, Mohammed Al-Jeffery, 62 anni, lei è blocca perché ha “baciato un ragazzo”. L’Alta Corte Britannica ha stabilito che il padre deve restituire i passaporti, pagare il biglietto e, ovviamente, restituire la libertà alla figlia. Gli avvocati che rappresentano Amina hanno chiesto al giudice di agire immediatamente per la tutela della loro cliente. Infatti, temono, sia in pericolo e servono appropriate misure di sicurezza per tutelare la sua incolumità, siccome il suo attuale alloggio può venire definito come una “gabbia”. Il giudice inglese ha affermato che non agire sarebbe come abbandonare ad una grave situazione la giovane donna e sono state avviate precise procedure attraverso le ambasciate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *