Arrestato jihadista a capo di un’organizzazione di immigranti clandestini

carabinieri

A capo di una banda specializzata nel traffico e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, scoperta dai carabinieri del Ros, indagato dalla Procura distrettuale Antiterrorismo di Napoli per associazione con finalità di terrorismo internazionale assieme ad altre persone. Su questo i Ros hanno documentato la sua radicalizzazione con prove manifeste, anche, attraverso i social network, con commenti favorevoli ai recenti attentati, soprattutto di Parigi.

L’operazione è tuttora in corso, dalle prime ore di questa mattina, specie nelle province di Caserta e Napoli i carabinieri stanno eseguendo l’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Procuratore della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere. Tale ordinanza è stata emessa nei confronti di otto stranieri indagati per associazione a delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Le indagini riguardano la rete attraverso la quale l’organizzazione criminale riusciva ad ottenere, in cambio di denaro, il rilascio da alcune aziende tessili contratti di lavoro e buste paghe fittizie in favore degli immigrati maghrebini. Ciò allo scopo di consentirgli di avere il rilascio del permesso di soggiorno per motivi di lavoro, regolarizzando la loro posizione sul territorio nazionale.

Quest’azione della procura, condotta dai carabinieri, si somma a quelle dei giorni appena trascorsi in cui sono avvenuti numerose espulsioni mosse dall’esigenza di anticipare azioni terroristiche sul suolo Italiano. Continuano le indagini delle forze dell’ordine nella speranza di prevenire ogni evento come quelli accaduti nel resto dell’Europa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *