Depp ed il suo declino

Chi avrebbe mai pensato che, un giorno, il nome ” Johnny Depp ” sarebbe diventato una parolaccia? Johnny Depp era una delle stelle più brillanti di Hollywood. Era attraente, alternativo, pazzo e fico. Si ci riferiva a lui come l’ingresso del ragazzo d’arte insolito tra gli idoli di Hollywood.

Ora, però? Depp è un pasticcio stanco di sé stesso. Invecchiare è qualcosa di inarrestabile e certo inevitabile, ma non è qualcosa di cui vergognarsi. Depp cerca di mantenere la sua giovinezza nei modi peggiori. È una caricatura di quello che era, inoltre è tormentato dagli scandali. Quindi, come fa qualcuno che amava il suo lavoro a svolgerlo senza ciò che reputava essere fondamentale? Depp era un attore che all’inizio non voleva affidarsi esclusivamente al suo aspetto esteriore.

Amava il profondo dei ruoli che interpretava, esprimendo il bene e male di ogni suo personaggio. Nei ruoli di Edward Scissorhands, What’s Eating Gilbert Grape ?, Cry-Baby e Benny & Joon ha saputo entrare nei cuori dei suoi fans. Tanti i ruoli che lo hanno portato al vertice, la saga de Pirati dei Caraibi è certamente una delle fondamenta del suo successo. Ma si dice : “ Più in alto arrivi, più dolorosa sarà la caduta.”

Alcuni affermano che la sua caduta sia iniziata tra il 2010 ed il 2011. Seppure abbia partecipato a film che hanno riscosso un discreto successo al botteghino, come le serie su citata de Pirati dei Caraibi, oppure interpretando il ruolo del Cappellaio Matto nei film dedicati ad Alice, il suo prestigio è andato inesorabilmente scemando. Un ruolo non accreditato in 21 Jump Street che ha divertito i fans, ma subito dopo il suo vampiro in Dark Shadows ha annoiato il pubblico.

Forse il culmine è stato assumere il ruolo di Tonto in The Lone Ranger; vestire i panni di un nativo americano ha prodotto nel pubblico una reazione inaspettata e per Depp deludente. Cosa dire poi di Mordecai, che sicuramente in molti non ricorderanno neppure. Un prodotto triste, povero di intrattenimento e che ha gettato altro pattume sulla sua carriera.

Nella serie Animali Fantastici, il suo ritorno non è stato accolto con benevolenza. Sulla sua testa pendevano le accuse di abuso fisico e violenza ai danni dell’ex moglie Amber Heard. Eppure la produzione non lo ha allontanato, affermando invece di essere felici di averlo nel cast. Ma la situazione non migliora.

Nel suo ultimo film, City of Lies, dove ricopre il ruolo dell’investigatore che deve fare chiarezza su un omicidio, Depp è stato citato in giudizio dal Location Manager del film, poiché accusato del suo comportamento brutale ed inopportuno sul set. Ad aggiungersi altri procedimenti legali con Miramax, Global Road e Bank Leumi. Insomma la situazione di Depp non è bella, come anche quella di altri attori del calibro di Nicolas Cage, che raggiunto il successo tendono a precipitare. Ma la colpa è solamente la loro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *