La Russia intercetta aerei spia americani e svedesi sul Mar Baltico

RC-135

Le relazioni tra USA e RUSSIA sembrano andare sempre più ad irrigidirsi. Il Ministero della Difesa RUSSO ha dichiarato che lunedì scorso un suo aereo da combattimento, un modello Su-27, ha intercettato due velivoli spia sopra il Mar Baltico. Avvicinandosi li ha identificati come un aereo spia RC-135 USA, potete vederlo nell’immagine, ed un areo di ricognizione Gulfstream dell’aeronautica svedese.

La Russia ha dichiarato che il loro aereo da combattimento ha accompagnato i due velivoli oltre il confine, nel totale rispetto di tutte le normative e misure di sicurezza vigenti a livello internazionale. A quanto pare, l’aereo spia USA stava svolgendo un normale volo di routine sopra le acque del Mar Baltico, almeno questo ha dichiarato un alto funzionario americano alla CNN. Tuttavia altre dichiarazioni rilasciate alla stessa emittente hanno permesso di scoprire che la 6ª Flotta degli Stati Uniti ha avvistato un aereo russo che a sua volta avrebbe intercettato un aereo americano sopra le acque del Mediterraneo.

A quanto pare questo evento è accaduto per ben tre volte di seguito. In aggiunto, il Governo USA ha affermato che alla fine del mese scorso, il comando di difesa aerospaziale nordamericano ha detto che gli aerei stealth statunitensi F-22 hanno intercettato quattro bombardieri russi e due caccia russi al largo della costa dell’Alaska.

I bombardieri russi sono stati visti da ufficiali militari statunitensi come parte dello sforzo di Mosca di addestrare le sue forze armate a una potenziale crisi, inviando un messaggio di forza agli avversari. Funzionari degli Stati Uniti affermano che bombardieri e jet russi hanno volato nella zona diverse volte negli ultimi anni e sono stati intercettati da jet statunitensi o canadesi che fanno parte del NORAD.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *