I detenuti della California ora possono possedere marijuana nelle loro celle di prigione… ma….

Sappiamo che in California la marijuana è liberamente venduta per uso ricreativo. La Corte d’Appello distrettuale ha stabilito che il popolo della California ha deciso di legalizzare la cannabis, dunque essa può essere posseduta anche dai detenuti. Tuttavia allo stesso tempo afferma che i residenti in carcere possono possederla, ma non usarla.

La sentenza ha rovesciato la decisione di una corte di contea che aveva inasprito la pena per cinque detenuti trovati in possesso di marjuana. Se da una parte si nota che le guardie carcerari potrebbero perdere il controllo dei detenuti se questi fossero in preda agli effetti della cannabis, dall’altra la situazione sovverte la questione.

Il difensore di ufficio ha sottolineato che la detenzione non implica l’uso, che il quantitativo non è sufficiente ad indurre un detenuto in uno stato di alienazione mentale e che inoltre la cannabis non spinge a compiere atti di violenza nel normale uso.

Ha aggiunto che la depenalizzazione della detenzione diminuirebbe le pene dei detenuti, aggiungendo anche un risparmio per lo stato per le spese annue di gestione dei carceri. Il procuratore generale Xavier Becerra sta esaminando attentamente la sentenza e non nega la possibilità di presentare ricorso.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *