La legalizzazione della marijuana di New York fallisce ancora

Lo sponsor del disegno di legge, il senatore Liz Krueger, un democratico di Manhattan, ha confermato che la legislazione non passerà quest’anno . “Ora è chiaro che l’MRTA non passerà questa sessione”, ha commentato la senatrice Liz Krueger di Manhattan riferendosi al regolamento sulla marijuana e alla legge sulla tassazione. Invece, alcuni legislatori volevano scegliere un piano di riserva che avrebbe depenalizzato la marijuana al posto della piena legalizzazione.

Il senatore è fiducioso che “i legislatori progressisti” spingano per la legalizzazione della marijuana il prossimo anno. Il Governatore di New York, Andrew Cuomo, ha anche riconosciuto il potenziale del disegno di legge per porrebbe fine alla sanzione penale sproporzionata rispetto al possesso della marijuana, particolarmente riferendosi ad eventi di polizia razziale. “Le comunità di colore sono state colpite in modo esagerato dalle leggi che puniscono la detenzione e possesso di marijuana”, ha affermato Cuomo.

Il mercato della marijuana è una questione molto delicata. Si stima che ammonti, nella sola città di New York, a circa 1,7 miliardi di dollari all’anno. Una somma considerevole che porterebbe nelle casse della città, se tassata, importanti fondi.

 

La coalizione celebra la scomparsa della legge

Nel frattempo, la coalizione anti-marijuana comprendente funzionari delle forze dell’ordine, genitori, insegnanti e operatori sanitari ha celebrato la non approvazione della legge e l’ha soprannominata una “industria dei predatori”. Hanno sottolineato i pericoli per la sicurezza del traffico e la sofferenza delle comunità dall’abuso di droghe. Tuttavia un recente sondaggio ha mostrato che il 55% degli elettori è a favore della legalizzazione della marijuana di New York.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *