I morti non muoiono – recensione

La72ª edizione del Festival di Cannes ha ospitato in anteprima ed in concorso questo film, il quale è stato il primo ad essere proiettato. In Italia è distribuito dalla Universal Pictures. Dunque, chi non l’ha visto ed ha avuto modo solamente di assaporare il trailer certamente…. ha le idee sbagliate. Sì…. tanto sbagliate.

Non è una commedia, non è un horror e non è un film d’avventura o azione. Cos’è? Una lumaca che striscia in un paesino sconvolto dagli effetti catastrofici a livello globale. Questa è l’unica novità, se così si può dire. Per questa volta lacuna ira divina oppure virus, bensì un evento insolito che abbraccia l’intero mondo.

Evitando spoiler, il film non permette di guardarlo con soddisfazione, lasciando l’amaro di avere speso del tempo per qualcosa che ha poco senso. A parte uno dei personaggi che, già durante il film si comprende benissimo, ha una natura molto particolare, diciamo “straniero”, per il resto sono parole spese con poca voglia di sollecitare una reazione nello spettatore. Niente….. proprio niente!

Un peccato, il cast spingeva ad immaginare una sequenza di risate e colpi di scena. Gli unici colpi sono quelli che dai al muro per avere speso soldi al cinema per questo film. Ad ognuno il suo parere, nondimeno sconsigliatissimo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *