I baci ci aiutano a vivere meglio, ma li trascuriamo per il lavoro e il web

Partecipanti all'evento '#bacio al piazzale' in piazzale Michelangelo per festeggiare e inaugurare ufficialmente la sua pedonalizzazione, Firenze, 14 febbraio 2016. ANSA/MAURIZIO DEGL'INNOCENTI

Partecipanti all’evento ‘#bacio al piazzale’ in piazzale Michelangelo per festeggiare e inaugurare ufficialmente la sua pedonalizzazione, Firenze, 14 febbraio 2016.

Il bacio aumenta l’affetto verso i propri cari e provoca una forte scarica ormonale nella coppia. Ma spesso le persone si dimenticano di baciare per il lavoro eccessivo o per la fissazione per i social network. E’ quanto emerge da uno studio realizzato in occasione della Giornata Mondiale del Bacio, che si celebra in tutto il mondo il 6 luglio (anniversario del primo bacio da Guinness, 31 ore e mezza, nel 2005 nel Regno Unito), per conto della Perugina. La ricerca è stata condotta su circa 4.000 italiani, uomini e donne di età compresa tra i 18 e i 65 anni, e su un panel di 60 esperti tra psichiatri e psicologi, attraverso un monitoraggio dei principali social network, forum, blog e community.Per 7 esperti su 10 (72%), baciare aiuta a vivere meglio, perché unisce insieme tanti aspetti positivi. E se il 20% reputa questo gesto positivo, ma non essenziale, solo l’8% avanza dei dubbi sul valore del bacio. Ma quali sono gli effetti positivi del bacio secondo la maggior parte degli esperti? Nel 72% dei casi, ricevere un bacio aumenta l’affetto tra le persone. Oltre a questo, il contatto tra le labbra di due persone provoca un’importante scarica ormonale (65%), che permette a uomini e donne di sentirsi più accudite e sicure, sia nella coppia che nei rapporti d’amicizia (bacio sulla guancia). Dal punto di vista emotivo, il bacio dà più sicurezza all’individuo (57%), che affronta la giornata con l’umore giusto. Ma perché gli italiani trascurano il bacio? Nella maggior parte dei casi ammettono di trovare poco tempo per baci e coccole a causa del lavoro (39%). I social network (26%) hanno fatto perdere la quotidianità ad alcuni gesti comuni come questi. Al terzo posto c’è la mancanza di tempo (20%). “Il bacio, sia amicale che passionale, è importante nel ventaglio dei comportamenti pro-sociali – afferma lo psichiatra Michele Cucchi, direttore sanitario del Centro Medico Sant’Agostino di Milano -. Purtroppo è un gesto o troppo ritualizzato o dimenticato, quasi estinto, anche e soprattutto nelle coppie. Il bacio è importante perché entriamo in contatto intimo con l’altro”. “Con il bacio dell’innamorato (bocca a bocca) scambiamo ferormoni, che sono le molecole dell’attrazione sessuale – prosegue Cucchi -. L’uomo trasmette anche il testosterone, eccitante anche per la donna. I baci danno un impulso diretto al rinencefalo, che è l’area antica del nostro cervello che permette l’eccitazione sessuale. Non da ultimo il bacio produce ossitocina in chi lo dà, l’ormone dell’affiliazione, della condivisione e dell’attaccamento, aspetti che nelle relazioni oggi tendono a mancare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *