Londra pensa ai droni per fermare gli scippatori

I borseCommercial Dronesggiatori in moto aumentano e Londra per la lotta agli scippi pensa anche a servirsi dei droni. Scotland Yard, secondo quanto riportato dall’Evening Standard, sta valutando l’utilizzo dei velivoli pilotati a distanza per fermare gli scippatori “motorizzati” nel cuore della capitale britannica, in particolare dopo alcuni incidenti mortali verificatisi in seguito a inseguimenti da parte delle forze dell’ordine. La Polizia ha ammesso che i criminali su due ruote stanno aumentando – in particolare nelle zone di Camden e Islington – e che è sempre più difficile fermare le bande in motorino senza inseguimenti che possono rivelarsi pericolosi. Solo negli ultimi 12 mesi sono stati rubati nei due quartieri 3 mila telefonini. Tra le opzioni e le tattiche al vaglio della Polizia c’è dunque anche la possibilità di ricorrerei ai droni, che già si sarebbero dimostrati efficaci in alcune operazioni e nel monitoraggio del territorio. I droni potrebbero rimpiazzare gli elicotteri, facendo risparmiare del denaro, e potrebbero contribuire a salvare delle vite perché non ci sarebbero volanti lanciate a tutta velocità all’inseguimento di sospetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *