Il post che ringrazia per la morte dei terroni

Tanti, troppi post pubblicati echeggiando con sarcasmo sul tragico scontro di treni avvenuto in Puglia; un susseguirsi di macabri immagini con battute inseguendo il maggiore numero di “Like”. A rendere più disonorevole questa procedura collaudata il post pubblicato da un certo Giorgio Cutrera, si suppone sia uno pseudonimo, che su Facebook scrive : “ Venti terroni deceduti, 35 feriti gravi. E’ questa la grande notizia che ho appena sentito. Venti non sono tanti ma sono pur sempre meglio di niente “, una forma di ringraziamento nei confronti della cattiva sorte che ha coinvolto italiani e le loro famiglie. Le volontarie del Ser di Corato le prime a scagliarsi contro costui con fermezza, nel mentre prendono parte ai soccorsi. Da qui una sequela di interventi da parte degli utenti che replicano con frasi forti, indignati ed amareggiati dalla stoltezza individuale di qualcuno che abusa dell’anonimato della rete per imporre il proprio assurdo pensiero. Tuttavia quest’azione di risposta, per quanto possa venire giustificata, diviene una crociata vendicativa che assale, in questo momento, chiunque abbia il nome di Giorgio Cutrera, innocenti e coinvolti solamente perché un utente, ribadendo che probabilmente usa uno pseudonimo, ha scelto di rendere pubblica la propria stupidità. La Polizia di Stato assicura che verranno prese tutte le misure del caso nel confronto del titolare dell’account su cui è stato pubblicato il post.

giorgio-cutrera-incidente-ferroviario-corato-puglia-1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *