Colpo di Stato in Turchia. L’esercito è al potere

(ANSA) I militari hanno fatto irruzione nella sede della tv statale turca. Le trasmissioni sono state interrotte ed è stato bloccato l’accesso ai social network. Bloccato l’aeroporto di Istanbul

Colpo di Stato in Turchia: è il quinto nella storia del Paese. I militari hanno preso il potere. Ad annunciarlo è lo Stato maggiore dell’esercito turco che dice di puntare a “ristabilire l’ordine democratico e la libertà“. Colpo di Stato in Turchia: è il quinto nella storia del Paese. I militari hanno preso il potere. Ad annunciarlo è lo Stato maggiore dell’esercito turco che dice di puntare a “ristabilire l’ordine democratico e la libertà“. Lo stesso esercito turco ha chiuso l’accesso a due ponti sul Bosforo a Istanbul.

Colpi di arma da fuoco sono stati sentiti ad Ankara, mentre elicotteri militari stanno sorvolando la capitale turca. I militari hanno fatto irruzione nella sede della tv statale turca. Le trasmissioni sono state interrotte ed è stato bloccato l’accesso ai social network. Bloccato l’aeroporto di Istanbul e cancellati tutti i voli, tutti i voli all’aeroporto internazionale Ataturk, ad Istanbul, sono stati cancellati. I militari turchi che hanno portato a termine il colpo di Stato hanno bloccato l’aeroporto di Istanbul. Nel quartier generale dell’esercito turco ad Ankara sarebbe stato preso in ostaggio il capo di Stato maggiore dai militari golpisti.

I militari autori del colpo di Stato in Turchia hanno dichiarato che tutte le relazioni estere turche esistenti saranno mantenute e che lo stato di diritto rimarrà una priorità. Lo si legge su vari media, fra cui il Guardian, che aggiungono che i militari avrebbero inviato le dichiarazioni ai media turchi via email, la cui veridicità non può essere verificata per ora. Alcuni minuti prima proprio il premier turco Binali Yildirim aveva denunciato: “Faremo tutto il possibile perche’ prevalga la democrazia. Il colpo di stato non riuscirà e i responsabili saranno puniti. I responsabili del colpo di Stato “pagheranno il prezzo più alto”. “Le nostre forze useranno la forza contro la forza”.

(FILE) Turkey's President Recep Tayyip Erdogan addresses the members of an educational foundation in Istanbul, Monday, May 30, 2016. Erdo (Kayhan Ozer, Presidential Press Service/Pool via AP)

Tayyip Erdogan

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan “è al sicuro”. “E’ un attacco alla democrazia turca. Un gruppo all’interno delle forze armate ha tentato di rovesciare un governo eletto democraticamente”. Così fonti della presidenza turca di Erdogan sul colpo di Stato in atto nel paese, secondo quanto riportato dal Guardian. Alle 23:35 Erdogan alla Cnn turca: “Sono ancora il presidente della Turchia ed il Commander in chief. La Nazione deve serrare i ranghi e difendere il Paese , la democrazia ed il Governo, scendete in piazza e date la vostra risposta ai golpisti. Il popolo deve resistere e ribellarsi e respingere quello che è a tutti gli effetti un colpo di stato militare”

Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, sta seguendo gli sviluppi della situazione in Turchia. Lo si apprende da fonti di Palazzo Chigi. Il premier, affermano, è in contatto con la Farnesina e con le capitali europee.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *