Lucifer, la serie televisiva

lucifer_1

Lucfier, serie televisiva americana, andata in onda con una puntata pilota il 19 Febbraio 2019, mentre la prima puntata il 25 Gennaio 2016 su  Fox. La serie è basata sulle avventure del signore dell’Inferno, qui chiamato Lucife Morningstar ( Stella del mattino), il cui personaggio e costruito sulla serie di fumetti scritta da Neil Gaiman, introdotta in Sandam e pubblicata dalla DC Comincs tra il 1989 ed il 1996. La One Million Moms, uno dei portali internet legati a American Family Assiociation, la più importante associazione USA pro-life, ha boicottato l’uscita della seria con una petizione chiedendo alla Fox di cancellare la serie.

Leggendo su internet alcune recensioni ho riscontrato una certa ostilità nei confronti di questa serie, riassumendo la trama nel desiderio di Lucifer (Tom Ellis) di abbandonare l’Inferno, trasferirsi a Los Angeles aiutando la polizia nelle indagini per omicidi, affiancando la detective Chloe Decker ( Lauren German), quasi fosse un semplice evento casuale. Dunque se vogliamo concentrare in poche righe, ebbene possiamo attenerci a questa semplificazione, ma valutando l’intera serie risultano alcuni aspetti del personaggio nella visione di Gaiman quantomeno particolari.

Lucifer è vero che inizia ad aiutare le indagini della polizia, poiché una cantante famosa viene uccisa avanti a lui, una ragazza a cui aveva elargito uno dei suoi aiuto, tuttavia, qui la novità, non aveva preteso nulla in cambio. In questa seria la figura dell’angelo caduto è combattuta, alla scoperta di emozioni umane, alla ricerca di quello che sembra avvicinarlo all’espressione migliore del suo tradito ruolo. Una lotta continua con il pensiero del genitore che lo cacciò dal paradiso, un astio contemplato nella seria, tuttavia a lui si rivolge in alcune occasione chiedendo per altri e non per se stesso.

Riconoscendo che lo scopo di una rappresentazione televisiva o cinematografica è esprimere attraverso i personaggi, le scenografie, la trama e la sceneggiatura un concetto e/o morale, la serie televisiva non tratta di situazione demoniaca, dubbiosa moralità ed eventi da Horror movie. Bensì è la riscoperta di una verità differente che allontana dallo stereotipo per abbracciare una diversa concezione del mondo. Lucifer nella serie è ambiguamente simpatico, egocentrico, irritante e, con una certa sorpresa, intrigato ed interessato profondamente dalle dinamiche umane che ha sempre detestato e, sembra, voglia abbracciare. Prima di disgustare una serie televisiva, sempre liberi di farlo, meglio approfondire e se Lucifer sbarcherà in Italia, negli USA già vengono completate le riprese della seconda stagione, soltanto dopo avere osservato e contemplato si potrà rifiutare oppure apprezzare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *